Cultura e Attualità

Attivato il progetto di censimento ed ecologia delle specie di Rettili nel territorio del Parco

Quanti sono i rettili presenti sul territorio del Vallo di Diano e del Parco Nazionale del Cilento? A rispondere a questa domanda sarà un questionario, voluto dai vertici dell’Ente Parco che ha da poco attivato un progetto di censimento ed ecologia delle specie di Rettili nel territorio del Parco, che viene realizzato mediante un Accordo di collaborazione tra l’Ente Parco e il CNR – Istituto per la BioEconomia, con la responsabilità scientifica dell’erpetologo dott. Antonio Romano del CNR. Perché studiare i Rettili?

Creature a sangue freddo i cui corpi sono ricoperti squame, i rettili nel sentire comune sono spesso percepiti come fonte di paura e di repulsione e non sono considerati di grande importanza. In realtà, i rettili giocano un ruolo fondamentale per il corretto funzionamento di molti ecosistemi. Infatti, all’interno della catena alimentare, i rettili sono sia predatori che prede. La maggior parte dei rettili sono carnivori naturali e in questa veste si nutrono di insetti, ratti e altri piccoli animali, contribuendo a tenerne sotto controllo le popolazioni. In molte parti del mondo i rettili sono effettivamente ben visti dai contadini perché agiscono da eliminatori naturali di animali che rappresentano una minaccia per i loro raccolti. A loro volta i rettili stessi sono un’importante fonte di cibo per altri predatori come i rapaci.

Leave a Reply