Cultura e Attualità

VIVIAMOCILENTO, DAL 26 AL 28 APRILE, LO SLOW FESTIVAL TRA MUSICA, STORIA E NELLA NATURA

Musica d’autore, passeggiate tra storia e cultura, degustazioni, giochi all’aria aperta per bambini e ragazzi.

VIVIAMOCILENTO è lo slow Festival che dal 26 al 28 aprile, grazie alla sensibilità e all’impegno del sindaco Stefano Pisani, si svolgerà nella terra che dal 1998 l’UNESCO ha dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Giunto alla settima edizione, il Festival si propone l’ambizioso obiettivo di far riscoprire una terra magica, quella di Pollica- Acciaroli, attraverso il connubio tra le sue radici identitarie e la visione di una contemporaneità capace di fare della cultura il motore per rilanciare il territorio.  Un viaggio sensoriale dove vista, udito, palato e olfatto si sposeranno alla perfezione per dare vita a un week end indimenticabile.

I PERCORSI TRA STORIA E NATURA

Venerdì 26/04

Ore 9.30 (partenza da Piazza Cortiglia, Pollica)

  • Percorso del buon vivere “Che il cibo sia la tua medicina!”

Durata: 4 ore – Difficoltà: T/E

Da Pollica a Pioppi per rinsaldare il legame insolito ed efficace tra corpo e mente, accompagnati dalle letture del celebre libro di Ancel Keys, ‘How to Eat Well and Stay Well. The Mediterranean Way’, padre della Dieta Mediterranea, in una passeggiata con panorami mozzafiato. Nel discendere verso il mare, con piccoli sali e scendi senza dislivelli significativi, il percorso farà tappa al pozzo dell’uva nera – o anche “pozzo del diavolo”, così chiamato per spaventare i bambini e tenerli lontani dal pericolo – inerpicandosi su un sentiero che costeggia un antico vitigno di uva nera, sino a giungere ad una freschissima cascata. Il sentiero è stato recentemente ripristinato, così da consentirne un’agevole fruizione anche da parte degli escursionisti meno esperti.

All’escursione è abbinata la visita guidata al Museo vivo del Mare in Pioppi, dove soggiornò a lungo Ancel Keys, presso il Palazzo Vinciprova: l’aggraziatissimo museo costituisce una suggestiva visita per le vasche che riproducono l’affascinante vita del mare, degli habitat, dei pesci, delle piante diverse. Nel palazzo è presente una panoramica esauriente di documenti cartacei e visivi sul tema dell’alimentazione mediterranea e cilentana e dei prodotti che la costituiscono.

Sabato 27/04

Ore 9.30 (partenza dal porto di Acciaroli)

  • Percorso di “Parmenide e Zenone” Alla scoperta di Elea-Velia.

Durata: circa 3 ore – Difficoltà: T/E

Il percorso prende il via dal borgo marinaro di Acciaroli e sale dolcemente nella macchia mediterranea, attraversando il borgo di Cannicchio, con le sue caratteristiche ‘Petenghe’ e le suggestive micro architetture fatte di scale, torrini, piccoli giardini, antichi archi ed angoli nascosti che celano la chiesa di San Martino. Poco più in su si trova il Castello Capano che sovrasta l’abitato di Pollica e domina il golfo di Salerno. Dalle sue terrazze, nei giorni di cielo terso, si ammira nitida la vicina Capri e volgendo lo sguardo a Capo Palinuro, in lontananza, può distinguersi Stromboli. Nel Castello dove soggiorno Sant’Alfonso M. de Liguori, potrà ammirarsi la pittoresca e possente torre a pianta quadrata che si erge su tre piani, ciascuno con una monofora, ed i suggestivi ambienti di servizio (l‘”ugliaro”, il frantoio, i posti di guardia e le stalle), intatti nella loro semplicità. Per chi volesse continuare, un servizio navetta, accompagnerà gli escursionisti nell’antica città di Elea, in età romana detta Velia, fondata da coloni greci, città autonoma ed in forte espansione, fino a raggiungere il grado di civiltà che avrebbe dato i natali ai filosofi Parmenide e Zenone, sede di una prestigiosa scuola medica le cui tradizioni e conoscenze sono da molti considerate le radici della Scuola Medica Salernitana.

Tre grandi stelle del panorama italiano saranno protagoniste di altrettante serate all’Arena del Mare di Acciaroli. Due aperitivi al tramonto, in riva al mare, tra salsedine e luci, in una location d’eccezione (De Andrè e Bollani) e una serata storica con la signora della musica italiana Ornella Vanoni.

Venerdì 26 aprile (ore 19) ad aprire la tre giorni, sarà Cristiano De Andrè. A 20 anni dalla scomparsa di Faber, Cristiano De André presenta il tour “Storia di un Impiegato” ispirato al famoso concept album. Un disco che è la storia di una ribellione, sognata, tentata, fallita e, infine, paradossalmente riuscita, in cui Fabrizio De André, attraverso il linguaggio e la musica, riesce a rendere concreti gli ideali che hanno infiammato un periodo storico particolarissimo della storia italiana.

Sabato 27 aprile (ore 21) sarà la volta di Ornella Vanoni, che accompagnerà il pubblico in un viaggio attraverso la sua carriera artistica, iniziata al Piccolo di Milano negli anni ’60, in cui presenterà i brani storici della mala, di Brecht e i successi che l’hanno fatta amare dalle platee italiane e non solo.

Domenica 28 aprile (ore 19) l’Arena del Mare di Acciaroli ospiterà Stefano Bollani in “Piano solo”. Più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, passando da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta.

Info e prevendite: www.postoriservato.it

DEGUSTAZIONI, ATTIVITA’ PER RAGAZZI:

 26 aprile

  • Ore 17 Attività per Ragazzi – Acciaroli

Orientarsi all’aria Aperta, percorsi di orienteering/caccia al tesoro nel borgo di Acciaroli

Giochi dimenticati per le vie del borgo marinaro

  • Ore 19 Contrasti di suoni e sapori – Acciaroli

Aperitivo slow-note: degustazione con prodotti tipici tra i vicoli del borgo marinaro

 27 aprile

  • Ore 17 Attività per Ragazzi – Acciaroli

Aquiloni in festa: laboratorio di costruzione degli aquiloni sulla spiaggia di Acciaroli

  • Ore 19 Contrasti di suoni e sapori – Acciaroli

Aperitivo slow-note: degustazione con prodotti tipici tra i vicoli del borgo marinaro

28 aprile

  • Ore 11 Contrasti di suoni e sapori – Acciaroli

Aperitivo slow-note: degustazione con prodotti tipici tra i vicoli del borgo marinaro

  • Ore 16.30 Attività per Ragazzi – Acciaroli

Alla scoperta della macchia mediterranea, tra aromi e profumi della macchia mediterranea

I SAPORI DELLA DIETA MEDITERRANEA

Il Cilento è la culla della Dieta Mediterranea, nata a Pioppi dopo essere stata teorizzata e sperimentata da Ancel Keys. I turisti potranno degustare, nei ristoranti della zona, una selezione delle migliori eccellenze della tradizione enogastronomica locale, dal fico bianco del Cilento DOP alla mozzarella e ricotta di bufala campana, dal carciofo di Paestum IGP al Caciocavallo podolico e i ceci di Cicerale, dalla soppressata di Gioi ai vini di Castel San Lorenzo DOP.

Info ticket e prenotazioni su facebook

@viviamocilento