Cultura e Attualità

Carditello non si ferma e si lascia contagiare dalla cultura

Domani alle ore 21, confermato il concerto di Monica Sarnelli, adottando tutte le misure di prevenzione per tutelare la salute e la sicurezza dei visitatori.

Il Real Sito di Carditello è un bene culturale – spiega Roberto Formato, direttore della Fondazione – ma è soprattutto un stile di vita che dobbiamo tutelare, valorizzare e, se possibile, promuovere come modello virtuoso nel panorama culturale nazionale. La storia di Carditello dimostra che, nei secoli, siamo stati in grado di combattere e respingere ben altre piaghe, come il malaffare e la criminalità.
 
Previsti fino al mese di giugno eventi in ogni weekend con attività sportive, concerti, rievocazioni storiche, festa dell’equinozio di primavera e spettacoli per famiglie e bambini.
 
Abbiamo scelto il 2020 proprio come anno del benessere psicofisico e del binomio cultura e salute. In primavera – continua il direttore – inaugureremo i nuovi percorsi sportivi ed escursionistici nei boschi di eucalipto e faremo terapie con i cavalli di razza Persano che sono tornati nella Reggia dopo oltre 100 anni. Carditello fa bene al cuore e, mai come in questo momento, anche al corpo. Lasciamoci contagiare dalla cultura.
 
Il concerto Napoli@colori di Monica Sarnelli, dedicato alla musica napoletana, è il secondo appuntamento della rassegna Carditello canta Napoli, organizzata dalla Fondazione Real Sito di Carditello in collaborazione con l’Associazione culturale Studio Tema. Un percorso storico e musicale che abbraccia epoche e stili diversi, integrando le visite serali ed ampliando la proposta culturale del Real Sito di Carditello.
 
Il cartellone prosegue, sabato 14 marzo, con i Caponi Brothers e, sabato 28 marzo, con il gran finale in prima nazionale “Mille volte meglio briganti” di Mimmo Maglionico ed i PietrArsa.