Cultura e Attualità

Nel segno di Wagner e Martucci ieri si è aperto il cartellone sinfonico della 67esima edizione del Ravello Festival

Ieri sera si è aperto il cartellone sinfonico della 67esima edizione del Ravello Festival. Sul podio del Belvedere di Villa Rufolo, Juraj Valčuha ha diretto l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli. 

Dopo il Notturno sinfonico di Giuseppe Martucci eseguito il I atto de Die Walküre di Wagner, nume tutelare della Città della Musica. Le voci soliste che hanno strappato applausi convinti dalla platea piena in ogni ordine di posto, sono state quelle del tenore americano Robert Dean Smith, del soprano finlandese Camilla Nylund e del basso faroese Rúni Brattaberg.

Parterre di eccezione per la prima del Festival organizzato dalla Fondazione Ravello guidata dal Commissario Mauro Felicori, in platea il Governatore Vincenzo De Luca, il Sottosegretario al ministero dei Beni Culturali, Lucia Borgonzoni, consiglieri e funzionari regionali, il Comandante della Legione Carabinieri Campania Maurizio Stefanizzi, il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli oltre che al gradito ritorno del Premio Oscar Tim Robbins e di Eduardo De Crescenzo, molto legato a Ravello.