Sportello informativo

L’esperto risponde – permessi per esami e concorsi

Vorrei informazioni circa la partecipazione a concorsi pubblici nel comparto scuola, quali permessi mi spettano? (R. R.)

 I permessi per concorsi ed esami per i dipendenti del comparto Scuola sono disciplinati dal CCNL 2007-2009 art. 15, comma 1: al personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato ha diritto, sulla base di una idonea documentazione anche autocertificata, a permessi retribuiti fino a 8 giorni per anno scolastico. Inoltre la fruizione di tali permessi non riduce le ferie ed è valutata ai fini dell’anzianità di servizio”.

Tale articolo è preordinato a consentire al dipendente di partecipare come candidato a concorsi o ad esami, nel limite di otto giorni per anno scolastico. Andando più nello specifico, la normativa vigente differenzia il personale di ruolo, da quello a tempo determinato.

Personale a tempo indeterminato:

  •  8 giorni di permesso (docenti e ATA), durante l’anno scolastico, per partecipare come candidato a concorsi o ad esami (sono compresi anche i giorni di viaggio per raggiungere la sede d’esame), sono interamente retribuiti, sono valutati ai fini dell’anzianità di servizio e non riducono le ferie.
  • il dipendente dovrà produrre idonea documentazione per giustificarne la richiesta e la conseguente fruizione (attestazione di partecipazione all’esame o al concorso, comprovante il giorno o i giorni di svolgimento degli stessi).
  • possono essere fruiti anche se l’esame o il concorso si svolgano al di fuori dell’orario di lavoro.
  • il personale a tempo parziale (part time), può fruire dei suddetti permessi in proporzione alle giornate di lavoro settimanale previste.

Personale a tempo determinato:

  •  8 giorni di permesso (docenti e ATA) per concorsi ed esami non retribuiti e non  valutati ai fini dell’anzianità di servizio.
  • il dipendente dovrà produrre idonea documentazione per giustificarne la richiesta e la conseguente fruizione (attestazione di partecipazione all’esame o al concorso, comprovante il giorno o i giorni di svolgimento degli stessi).
  • possono essere fruiti anche se l’esame o il concorso si svolgano al di fuori dell’orario di lavoro.
  • il personale a tempo parziale (part time), può fruire dei suddetti permessi in proporzione alle giornate di lavoro settimanale previste.

Francesco Martini