Cultura e Attualità

PRESENTATA LA 47ma EDIZIONE DEL GIFFONI FILM FESTIVAL, DAL 14 AL 22 LUGLIO

 

Si chiamerà “Into The Magic” la 47esima edizione di Giffoni Film Festival, il festival del cinema più rinomato della Campania, nato dalla creatività di Claudio Gubitosi e giunto, ormai, alla soglia dei 50 anni. 
Alla presenza del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, del Presidente del Giffoni Film Festival, Pierino Rinaldi e della Preside Carmela Santarcangelo, questa mattina, presso l’Aula Magna del Liceo Classico T. Tasso di Salerno, è stato lo stesso Direttore Gubitosi ad annunciare i primi ospiti, con le attesissime anteprime cinematografiche dedicate ai più piccini: dal 14 al 22 luglio, 4600 cuori si confronteranno senza barriere ideologiche o geografiche.

Il 17 luglio sbarcherà alla Cittadella del Cinema il film d’animazione Cattivissimo me 3, il primo delle cinque anteprime di questa edizione: anche quest’anno i Minions torneranno sul Blue Carpet con la loro travolgente allegria presentati da Max Giusti, Arisa e Paolo Ruffini che prestano le voci italiane ai personaggi.
Bryan Cranston è il primo ospite internazionale atteso il 21 luglio, attore giunto al successo con la serie Breaking BAD, insignita dal Guinness dei primati del titolo di serie TV più votata di tutti  i tempi.

Non è stata casuale la partecipazione degli studenti della sezione Calliope, l’indirizzo formativo in linguaggi della comunicazione in quella che è una sede emblematica della cultura della città dalla duplice valenza, storica e simbolica, in linea con l’attenzione centrale che Giffoni porta avanti da anni in costante sinergia con le istituzioni scolastiche.
Non poteva mancare un momento dedicato al racconto di alcuni protagonisti – i “Giffoners” – che hanno vissuto l’entusiasmante avventura del Giffoni, “un’esperienza che porterai con te per tutta la vita” così hanno descritto la loro avventura agli studenti del Liceo Classico T.Tasso di Salerno. Presente alla conferenza stampa anche il governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “Negli anni passati, avevo dei dubbi rispetto al festival di Giffoni – ha affermato – oggi vedo un progetto di grande prospettiva, un luogo di formazione sulle nuove tecnologie, nonché uno stimolo all’apprendimento delle lingue”. “Ciò che mi piace di più – ha poi concluso – è l’elemento di umanità e la magia – tema di quest’anno – rappresenta una dimensione umana irrinunciabile”.

Matilde Pisaturo