Sportello informativo

Confcommercio Salerno chiede l’intervento del prefetto per il rischio furti nei negozi

Negli interventi da attuare a sostegno degli associati, Confcommercio Campania – sede di Salerno segnala

che l’immediata sospensione delle attività commerciali, a seguito del Decreto legge emanato l’11 marzo scorso, non ha consentito, alla maggior parte degli operatori, di avere il tempo necessario per poter svuotare o mettere in sicurezza la merce in negozio, prima di chiudere i battenti. A questo si aggiunge che, dopo il divieto di circolazione delle persone, molte aree della città restano completamente deserte per l’intera giornata, favorendo, purtroppo, il perpetrarsi di furti ai danni degli esercizi. Da numerosi commercianti della città, ci giungono forti segnali di preoccupazione per leventualità di furti nei negozi, è nostro compito intervenire – spiega Giuseppe Gagliano,Presidente Confcommercio Campania mandamento di Salerno.
Consapevoli dellenorme attività di controllo a tappeto già esercitata dalle forze di Polizia, per una maggiore tutela del sistema distributivo cittadino, pertanto, è stata fatta richiesta al Prefetto di Salerno di voler intensificare il presidio su tutto il territorio, attraverso pattugliamenti costanti, con particolare riferimento a quelle aree ad alta densità commerciale, quali le zone della ZTL, insieme a tutte le altre meno frequentate per via dellassenza di esercizi aperti, ai fini della vendita dei beni di prima necessità.