Cultura e Attualità

Da Carditello a Trieste, il viaggio del cavallo Persano per la tutela della salute mentale

È partito stamattina dal Real Sito di Carditello il viaggio del cavallo Persano Esso e del suo cowboy australiano Sam Adul.

Scopo dell’iniziativa è promuovere la tutela della salute mentale in Italia, nonché trovare soluzioni innovative per la prevenzione, la cura e la riabilitazione dei disturbi psichiatrici.
 
Il cavallo della Razza Governativa di Persano, grazie all’ospitalità delle comunità terapeutiche riabilitative e socio educative di tutta Italia raggiungerà la statua di Marco Cavallo a Trieste, simbolo della legge 180 del 13 maggio 1978, meglio conosciuta come Legge Basaglia, che aboliva i manicomi in Italia. 

1180 km in 2 mesi di viaggio in solitaria; 50 tappe in Italia, ospiti ogni sera dalle varie comunità terapeutiche riabilitative e socio educative, chiamando a testimoniare direttamente le persone che soffrono di queste fragilità.

Il viaggio del Persano per la salute mentale – dichiara Santo Rullo, medico psichiatra e responsabile scientifico di ECOS è una provocazione itinerante che accenderà i riflettori sulle condizioni di disagio mentale nei diversi territori, con l’obiettivo di spronare il settore pubblico, quello privato e il terzo settore ad implementare approcci integrati che valorizzino gli interventi complementari psicosociali, di empowerment e di partecipazione.

Il Real Sito di Carditello – afferma Luigi Nicolais, presidente della Fondazione Real Sito di Carditello è sempre stato un modello di inclusione e un luogo di incontro. Il progetto Ecos rappresenta non solo la conferma della nostra missione, che si concentra proprio sul ruolo sociale dei siti culturali e sulla partecipazione della comunità, ma soprattutto un simbolo di rinascita per l’intero territorio.

Caratteristica preponderante del Real Sito di Carditello è la presenza dei cavalli della Razza Governativa di Persano, la razza pregiata dei cavalli di Stato nati nel 1744 per volontà del Re Carlo di Borbone, frutto di un incrocio ben riuscito tra stalloni turchi e giumente del Regno di Napoli.

Il progetto è realizzato dall’associazione European Culture and Sport Organization, in collaborazione con Fondazione Real Sito di Carditello e Rai per il Sociale, con il contributo di Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale.

Segui quotidianamente il viaggio di Esso e Sam ed effettua una donazione – diventando “Amico del Persano” con menzione speciale – sul sito www.ilviaggiodelpersano.it

Scopri la storia dei cavalli della Razza Governativa di Persano sul sito www.fondazionecarditello.org/website/cavallo-persano/

Leave a Reply