Cultura e Attualità

“Nei vicoli del Tempo”: a Salerno torna la Fiera del Crocifisso Ritrovato

Dal 28 Aprile al 1 Maggio, storia e tradizione a Salerno. 

Cortei, rievocazioni storiche, artisti di strada e bancarelle di artigianato e degustazioni. Profumi e colori di un tempo che fu per ricreare le antiche atmosfere della città medievale.
 
Organizzata dalla Bottega San Lazzaro con il Comune di Salerno, la manifestazione ideata da Peppe Natella, ha superato il traguardo dei 3 decenni di vita. Nel nome del suo ideatore, la Fiera continua con la direzione organizzativa della figlia Chiara e dell’intera famiglia Natella. La regia della Fiera del Crocifisso è di Gianluca Foresi, artista orvietano meglio conosciuto come “Il giullar cortese” che da più di 20 anni si esibisce all’interno delle maggiori rievocazioni storiche internazionali.
 
Gianluca Foresi e Chiara Natella
 
Diversi i siti del centro storico interessati, centinaia gli artisti di strada, provenienti da tutta Italia e specializzati nelle rievocazioni medievali in giro per l’Europa. Alla Fiera interverranno per la prima volta “I Falconieri dell’Irno”, che con una trentina di rapaci, faranno apprezzare la bellezza degli uccelli acrobatici ed i voli imprevedibili che questi effettuano. 

In Piazza Abate Conforti rivivrà l’appuntamento centrale della vita socio-commerciale del Medioevo: il mercato con merci e mestieri di un tempo: i battimoneta, il lavoro in presa diretta dei cordari, il tornio e la lavorazione dell’argilla, il tombolo macramè, la piccola tessitura, amanuense, la distillazione dei profumi, la filatura della lana, il cestaio, la ceramica, le pietre antiche. Sempre in piazza Abate Conforti, rigorosamente in legno, verranno proposti i giochi del Medioevo, ricostruzioni accurate dei passatempi semplici e ingegnosi che si facevano intorno all’anno mille, coinvolgendo adulti e bambini in attività ludiche.

Coinvolte anche le scuole del territorio. Buona parte della didattica è stata concentrata in piazza Tempio di Pomona. Gli alunni dell’Istituto “Trani – Moscati” di Salerno, invece, con i loro disegni e i loro modelli, faranno conoscere l’abbigliamento e la moda del Medioevo. In Largo Barbuti si potranno degustare anche le pietanze del tempo, con gli allievi dell’Ipseoa, l’Istituto Alberghiero Virtuoso di Salerno. In Largo Abate Conforti l’I.I.S. “B. Focaccia” di Salerno presenta  Fare medievale Banchi Didattici. A San Pietro a Corte esposizione di manufatti di Maestri orafi e progetti degli alunni del Liceo Artistico Sabatini Menna di Salerno e del Liceo Artistico Alberto Golizia di Nocera Inferiore.
 
Per la prima volta, in occasione della Fiera ci saranno diversi approfondimenti culturali su Medioevo e dintorni: il programma completo.
 
di Giovanna Pisapia
 
 

Leave a Reply